QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 12°20° 
Domani 11°21° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 17 ottobre 2019

Attualità lunedì 13 ottobre 2014 ore 15:11

Sicurezza sul lavoro, premio agli studenti

Consegnate 9 borse di studio ai ragazzi degli istituti fucecchiesi, durante la giornata delle vittime di incidenti sul lavoro



FUCECCHIO — In un Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio gremito per la 64° giornata della Vittime degli Incidenti sul Lavoro promossa dall’Anmil, ieri a risaltare particolarmente è stata la presenza di circa 120 studenti provenienti da Fucecchio e protagonisti del concorso “DPI…un’assicurazione sulla vita”. Dieci di loro (tre per ogni ordine scolastico dalle primarie fino alle secondarie di secondo grado più un premio speciale) hanno ricevuto una borsa di studio alla presenza del ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti e del sottosegretario alla pubblica istruzione Gabriele Toccafondi.

Per il quinto anno consecutivo i progetti dell’Anmil provinciale di Firenze e dall’Anmil di Fucecchio (che organizza anche l’annuale convegno sulla sicurezza a Ponte a Cappiano) hanno fatto sì che gli studenti dell’Istituto Superiore A. Checchi, dell’Istituto Comprensivo Montanelli Petrarca e della Direzione Didattica di Fucecchio fossero protagonisti assoluti di un evento di carattere nazionale che porta ogni anno a Firenze i rappresentanti di tante istituzioni.

A premiare gli studenti è stato il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli che, di fronte alla platea, ha anche sottolineato l’importanza di far nascere nei giovani la cultura della sicurezza.

“In una società come quella attuale – ha detto Spinelli - che vede le persone cambiare lavoro con maggiore frequenza rispetto al passato, oltre al rispetto delle norme e delle regole, è fondamentale che le persone siano consapevoli e coscienti di quanto sia importante questo tema. L’azione che viene svolta all’interno delle nostre scuole, nel diffondere la cultura della sicurezza, è veramente importante”.

Sempre il sindaco di Fucecchio, nel suo intervento, ha toccato un altro aspetto fondamentale legato alla sicurezza sui luoghi di lavoro, quello della legalità.

“Senza legalità – ha sostenuto – non può esserci sicurezza. Fucecchio da alcuni anni è impegnata in una lotta all’abusivismo che viene combattuta con continui sopralluoghi nei tanti laboratori presenti sul nostro territorio. Sconfiggere l’abusivismo, infatti, è fondamentale per creare luoghi di lavoro più sicuri. È una battaglia fondamentale, anche per presentarsi all’Europa in maniera adeguata, perché morti e infortuni sul lavoro sono indice di una società poco civile”.

Tornando alla cerimonia e ai progetti che hanno interessato gli istituti scolastici di Fucecchio il sindaco ha ringraziato la professoressa Grazia Focardi, coordinatrice del progetto, e l’Anmil di Fucecchio, in particolare il presidente Evaretto Niccolai che con la sua infaticabile azione, durante tutto l’anno, riesce edizione dopo edizione a far crescere questo progetto incrementando sempre il numero degli studenti che vi partecipano.

Le 9 borse di studio relative al concorso “DPI…un’assicurazione sulla vita” se le sono aggiudicate:

scuole primarie

1° premio Lorenzo Borgioli (Scuole Pascoli - Fucecchio)

2° premio Francesca Giorgi (Scuole Pascoli - Fucecchio)

3° premio Elena Giachi (Scuole Pascoli - Fucecchio)

premio speciale Marianna Nardi (Scuola 1° Maggio – Galleno)

scuole secondarie primo grado (Istituto Montanelli Petrarca)

1° premio Niccolò Vannucci

2° premio Angela Bolzano

3° premio Lorenzo Frediani

scuole secondarie di secondo grado (Istituto Superiore Arturo Checchi)

1° premio Greta Bonfantoni (settore Moda)

2° premio Manuele Venieri (IPC)

3° premio Stefania Chen (IGEA)



Tag

Migranti, naufragio a Lampedusa: i corpi ritrovati tra robot e lacrime

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità