QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 4° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 29 febbraio 2020

Attualità mercoledì 29 novembre 2017 ore 08:41

Controlli di vicinato a Vitiana, poi in centro

Vitiana, località che si trova fra le frazioni di Avane e Pagnana, è la prima zona del comune in cui è stato attivato il controllo dei cittadini



EMPOLI — Le prime strade in cui da qualche giorno sono stati installati cartelli che avvsiano ufficialmente il progetto di controllo del territorio, attraverso una partecipazione attiva della cittadinanza, sono via della Motta, via di Vitiana e via della Nave di Vitiana.

I residenti di quella zona sono stati fra i primi ad aderire alla proposta lanciata dalla sindaca con una assemblea pubblica nello scorso marzo, al Cenacolo degli Agostiniani, poi seguita da una riunione più ristretta avvenuta a maggio, nell’auditorium di Palazzo Pretorio, alla presenza di alcuni residenti di strade e aree cittadine che avevano dato la loro disponibilità a partecipare.

Si tratta di un passaggio formale, visto che da settimane ormai in quella strada, il controllo del vicinato era già di fatto una realtà: esiste un coordinatore e una rete di contatti fra persone che risiedono in quella zona, e proprio a Vitiana in estate il sindaco Barnini era stato per parlare con tutti i residenti, durante una riunione svoltasi in una delle abitazioni private della località.

Non ci sono stati episodi particolari da segnalare in questo periodo, ma in ogni caso l’organizzazione del gruppo è già in essere da qualche tempo ed è servita ad aumentare la conoscenza e la collaborazione fra i residenti.

La prossima area che a breve sarà ufficialmente inserita nel progetto, anche con la installazione della cartellonistica, è quella compresa tra le vie Correggio, Mantegna, D’Azeglio, Botticelli e Pollaiolo, nel centro cittadino.

Nelle prossime settimane si terranno altre riunioni che, come le prime, hanno l’obiettivo di spiegare in modo operativo come si svolge il percorso e di dare alcune indicazioni in merito alle modalità di gestione delle segnalazioni e come comportarsi di fronte a particolari casi. Nella prima settimana di gennaio 2018 si svolgerà una riunione per i cittadini di via di Ponzano per San Donato. In fase di attivazione anche Via Tino da Camaino, a due passi dall’ospedale San Giuseppe.

"C’è grande interesse per questo progetto e adesso, con l’arrivo dei cartelli stradali, che possono segnalare a tutti cosa accade in quella determinata area – ha spiegato la prima cittadina Brenda Barnini – stiamo ufficializzando le prime adesioni. Col tempo anche altre zone si aggiungeranno. Dobbiamo tornare a fare rete per sentirci più sicuri, dobbiamo stringere le relazioni con le persone che abitano vicino a noi. Come è accaduto a Vitiana".



Tag

Zaia: «Grazie all'igiene dei veneti solo 116 positivi, i cinesi? Li abbiamo visti tutti mangiare i topi vivi»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità