QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°28° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
mercoledì 19 settembre 2018

Attualità martedì 13 marzo 2018 ore 11:00

Emas Experience, un tour al depuratore

Prosegue il ciclo di incontri per mostrare agli stakeholder di Acque Spa come funziona l'impianto di Pagnana



EMPOLI — Proseguono gli incontri organizzati dal Gruppo Acque per i propri stakeholder a Pagnana, nell’ambito di Emas Experience: l’iniziativa ha l’obiettivo di mostrare da vicino come funzionano il depuratore dei reflui urbani e la piattaforma per rifiuti liquidi non pericolosi, in una struttura che rappresenta una realtà all’avanguardia nel contesto nazionale, nonché il primo caso di registrazione congiunta Emas di due aziende per lo stesso sito.

Sabato scorso i protagonisti della visita guidata sono stati alcuni tra i cittadini che hanno preso parte a You@Acque, progetto partecipativo che ha come obiettivo quello di individuare criticità, proposte e soluzioni per migliorare il servizio idrico insieme agli utenti. I cittadini sono arrivati da vari comuni del territorio gestito: accompagnati dai tecnici di Acque e Acque Industriali, hanno potuto conoscere da vicino il “secondo tempo” del servizio idrico. Una fase, quella della depurazione e del trattamento dei reflui, di cui spesso ci dimentichiamo, ma che è fondamentale per proteggere e preservare l’ambiente in cui viviamo.

A Pagnana, in particolare, si trovano il depuratore che si occupa dei reflui urbani, il principale impianto depurativo del Comprensorio Empolese-Valdelsa, a servizio di quasi 90mila abitanti per 5,8 milioni di reflui annui trattati, e la piattaforma per rifiuti liquidi non-pericolosi, che può trattare fino a 95mila tonnellate di materiale all’anno. Acque SpA e Acque Industriali hanno unito le forze per incentivare la gestione ambientale, sottoponendosi in modo volontario a standard impegnativi come Emas: l’adesione al Regolamento CE 1221/2009, lo standard dell’Unione Europea che punta al miglioramento dell’efficienza ambientale di aziende e organizzazioni, risale al 2015, ed è stata rinnovata nel 2017.

Per consentire agli stakeholder di capire come funzionano questi impianti, il Gruppo Acque ha promosso l’iniziativa Emas Experience, continuando così sul binario, intrapreso ormai da anni, della trasparenza dei dati e delle performance relative al servizio idrico integrato. Dopo gli appuntamenti con gli studenti e con la rappresentanza di You@Acque, nelle prossime settimane si svolgeranno nuovi incontri, con l’obiettivo di coinvolgere gli abitanti di Pagnana e i rappresentanti delle amministrazioni locali, degli enti di controllo e delle associazioni.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità