Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:10 METEO:EMPOLI13°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, l'annuncio ufficiale: «Dopo due Festival così, non ci sarà un Ama-ter»

Attualità mercoledì 27 gennaio 2021 ore 09:21

Memoria, nessun evento ma video nelle scuole

Nessun evento ma proiezioni di filmati in 82 classi degli istituti di ogni ordine e grado cittadini, è questo il programma per il Giorno della Memoria



EMPOLI — L’emergenza sanitaria non ferma le celebrazioni per il “Giorno della Memoria”, l’amministrazione comunale di Empoli ha organizzato in collaborazione con le scuole cittadine e col supporto di Aned e di Unicoop Firenze eventi online proponendo a studentesse e studenti momenti di riflessione in classe attraverso la visione di tre contributi video. Tre video dedicati al ricordo che raccontano tre esperienze diverse, unite dal desiderio e dal dovere di raccontare alle nuove generazioni ciò che è accaduto.

Circa 82 classi fra gli istituti aderenti, tutti rappresentati, dalle primarie alle secondarie di primo grado dei comprensivi Est e Ovest, agli alunni più grandi delle superiori. In particolare sono 13 classi delle primarie, 28 delle medie e addirittura 41 delle superiori.

"Visti i tempi della pandemia abbiamo adeguato alla situazione la nostra proposta per questo 27 gennaio. Non era possibile organizzare eventi, incontri o iniziative - ha detto il presidente del Consiglio comunale Alessio Mantellassi, con delega alla cultura della memoria - . Abbiamo pensato una proposta didattica digitale formata da tre video interessanti e tematicamente differenti per consentire comunque una riflessione su questo tema. 82 classi sono un dato che ci entusiasma. Ringrazio gli insegnanti delle nostre scuole, l'ANED e Unicoop Firenze per la loro preziosa collaborazione".

"Da parte nostra - ha detto il presidente della sezione Aned Empolese-Valdelsa, Alberto Michelucci - siamo stati ben felici di partecipare a questa iniziativa. Anche se il momento è particolare vista la pandemia non dobbiamo mai in alcun modo abbassare la guardia su certi temi. La difesa della memoria è un valore sul quale non possono esserci mai cedimenti, lo dobbiamo prima di tutto a coloro che hanno attraversato quei periodi bui ma soprattutto alle giovani generazioni".

La proposta di ANED per le Scuole Primarie prende il titolo di ‘Empoli nella guerra: la deportazione’, due i filmati a disposizione: “I 530 di Empoli - Bella Ciao” e “Quel Marzo del '44”. Da Unicoop Firenze, per gli istituti comprensivi della Toscana è stato messo a disposizione attraverso l'invio di una chiavetta USB l’intervento integrale della senatrice Liliana Segre, da pochi giorni ufficialmente cittadina onoraria di Empoli, tenuto presso la cittadella della Pace di Rondine lo scorso ottobre, ultima lezione pubblica della stessa senatrice.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità