QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 11°16° 
Domani -2°12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 10 dicembre 2018

Attualità mercoledì 03 ottobre 2018 ore 18:00

Empoli sempre più smart city

Aperta la gara per la nuova illuminazione pubblica, rinnovati oltre 6300 punti luce. Barnini: "Uno degli obiettivi fondamentali del nostro mandato"



EMPOLI — Entra nel vivo l’iter per l’affidamento in concessione del servizio di efficientamento energetico e gestione della pubblica illuminazione comunale. Da questa mattina, mercoledì 3 ottobre, è ufficialmente aperta la gara pubblica per esternalizzare il servizio.

L’importo complessivo netto a base di gara, per l’intera durata del servizio, che è di 10 anni, dal 2019 al 2029, è di 7.334.400 euro (importo annuale pari a 733.440 oltre Iva).

La gara, ovvero un partenariato pubblico-privato su iniziativa pubblica, sarà aggiudicata con offerta economicamente più vantaggiosa e prevede la concessione di servizi energetici per la gestione degli impianti di pubblica illuminazione e degli impianti speciali, comprensiva della fornitura elettrica, della manutenzione nonché della esecuzione di interventi di miglioramento dell’efficienza energetica nel Comune di Empoli.

Gli offerenti sono tenuti ad indicare, in valuta (due decimali dopo la virgola) il canone di disponibilità che si intende introitare dal Comune per la durata della convenzione. Il Canone dovrà necessariamente essere inferiore rispetto 733.440 euro.

Alla gara, come si legge dal bando approvato dall’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa in qualità di centrale unica di committenza, è ammessa la partecipazione di consorzi di imprese.

Le offerte o le domande di partecipazione potranno essere inviate fino alle 10 del prossimo 4 dicembre.

"Per arrivare alla pubblicazione di questa gara ci sono voluti 4 anni di lavoro da parte di tutti i nostri uffici. Dalle manutenzioni agli elettricisti che hanno avviato il percorso di monitoraggio e di costruzione del data base di tutte le informazioni. Non esisteva prima – spiega il sindaco Brenda Barnini – un documento che racchiudesse il quadro completo dei punti luce presenti in tutta la città. Poi c'è voluto il supporto di Cet per costruire il progetto di investimento e di gestione da mettere a gara e infine tutto l'impegno dell'ufficio tecnico del Comune e dell'ufficio Gare e Contratti per trasformare tutto il materiale in un bando di gara di caratura europea. Questa è la prima volta che si esegue una gara di queste dimensioni per un servizio fondamentale del Comune. Era però uno degli obiettivi fondamentali del nostro mandato amministrativo e voglio ringraziare tutti i dipendenti e i dirigenti che hanno lavorato per arrivare fino a questo momento. Gli obiettivi sono chiari: innovazione tecnologica, a beneficio dell'ambiente, a beneficio della sicurezza e efficienza nella gestione del servizio con pronto intervento su guasti e necessità di manutenzione".

"Tramite l'esternalizzazione del servizio - si legge nella nota del Comune- l'amministrazione comunale sarà in grado di ottenere la massima efficienza ed efficacia, con l’obiettivo di contenere l’inquinamento luminoso e aumentare l’efficienza energetica, soddisfacendo i fabbisogni dei cittadini in materia di illuminazione degli spazi pubblici. Sarà garantito l’adeguamento normativo di tutti gli impianti oggetto dell’affidamento ed il costante rispetto delle leggi sui requisiti tecnici di sicurezza apportando continue migliorie per massimizzare l’efficacia e l’efficienza tecnologica del servizio. Sarà garantita  - prosegue il comunicato- una manutenzione tempestiva, adeguata e razionale degli impianti attivando un servizio di call center. Fra gli obiettivi anche quello di conseguire un risparmio di gestione sia con il contenimento dei consumi energetici che con la riduzione dei guasti e del tempo di inutilizzabilità degli impianti. Nel progetto redatto dal Consorzio Energia Toscana – società consortile, di cui il Comune fa parte, si strizza l’occhio anche ai nuovi servizi contenuti nel grande settore denominato smart city".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità