QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 18°31° 
Domani 19°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 18 agosto 2019

Attualità sabato 17 dicembre 2016 ore 17:00

Un VistaRed all'incrocio killer

L'incrocio killer

Le telecamere saranno installate tra via Curtatone e Montanara e via Giovanni da Empoli. A quell’incrocio, nel 2014, avvenne un incidente mortale



EMPOLI — Si stanno per concludere i lavori di installazione di un punto di rilevazione dotato di telecamere a ridosso di uno delle intersezioni più critiche della città. Quel crocevia, già dotato di impianto semaforico, nelle prossime settimane vedrà l’attivazione di un dispositivo in grado di controllare i passaggi dei veicoli durante il segnale con luce rossa.

Secondo i dati della polizia municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa le infrazioni, in quel punto, avvengono con costanza, in particolare nelle ore notturne. Ma è la stessa via Curtatone e Montanara a presentare numeri non certo positivi: dal 1 gennaio 2013 a oggi si sono riscontrati 20 incidenti, 10 con feriti e uno mortale.

Era il 27 agosto 2014 quando un anziano signore empolese, in sella a uno scooter, fu preso in pieno da un’auto che proveniva dalla strada perpendicolare, proprio all’incrocio con semaforo. L’uomo si spense qualche giorno dopo.

L’installazione del nuovo dispositivo è legata a questi dati (che non contemplano incidenti rilevati da altre forze dell’ordine) e alla necessità di garantire maggior sicurezza.

L'impianto di controllo è stato commissionato alla Microrex S.p.A. di Ponte Buggianese, azienda che produce il sistema e ne detiene l’omologazione presso il competente Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

VistaRed è composto da due rilevatori installati all’incrocio: uno su via Curtatone e Montanara e una su via Giovanni da Empoli.

Il sistema è composto da una telecamera brandeggiabile con zoom motorizzato che viene attivata da sensori posizionati nel manto stradale che rilevano i veicoli che oltrepassano la linea di arresto con semaforo rosso acceso.

Il sistema registra un filmato del veicolo che ha effettuato l’infrazione per non lasciare dubbi sulla dinamica; questo viene trasmesso al server installato presso la sede della polizia municipale. In fase di convalida delle violazioni dal filmato vengono estrapolate le immagini necessarie per la notifica del verbale del veicolo in infrazione: una immagine riproduce il momento prima di oltrepassare la segnaletica di arresto con visione anche della luce semaforica rossa, una con il veicolo al centro dell'intersezione ed una terza immagine riguarda la targa per la corretta identificazione.

Il servizio sarà gestito dalla polizia municipale dell’Unione dei Comuni. L’impianto che filma i trasgressori mentre attraversano l’incrocio quando il semaforo è rosso entrerà in funzione nelle prime settimane del 2017 e la sua attivazione sarà comunicata adeguatamente.

Lo stesso tipo di impianto è presente da anni lungo la strada regionale 429, si tratta di 4 dispositivi all’altezza dei semafori che regolano l’ingresso, da nord e da sud, nelle frazioni di Fontanella (in fase di riattivazione dopo un periodo di manutenzione) e di Sant’Andrea, con strada a senso unico alternato. Tra l’altro all’ingresso a nord di Sant’Andrea il Vista Red è stato spostato all’altezza del primo semaforo arrivando da Ponte a Elsa.

Dunque dopo l’installazione degli Speed Check in via Piovola, sulla strada che porta a Villanuova; lungo via Pontorme, nel tratto rettilineo; e in Via Motta, in zona Pagnana, arriva un altro dispositivo che va ad aumentare la sicurezza e il controllo in un punto della viabilità comunale particolarmente critico, sempre a salvaguardia di tutti gli utenti della strada e per arginare comportamenti scorretti e pericolosi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca