Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:EMPOLI15°30°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Chi non salta nerazzurro è...», Berlusconi affacciato in piazza Duomo salta con i tifosi

Attualità venerdì 30 settembre 2016 ore 12:19

Uno strumento per curare la città

Il Comune di Empoli è attivo sul sito ‘DecoroUrbano’. I cittadini potranno segnalare anche attraverso questo canale problemi e casi di degrado



EMPOLI — Il Comune di Empoli è ufficialmente istituzione attiva sul network www.decorourbano.org. La novità è stata presentata dal sindaco Brenda Barnini quest’oggi, giovedì 29 settembre, durante un incontro con la stampa.

Per aumentare la possibilità da parte della cittadinanza di segnalare problematiche presenti sul territorio è stata attivata una collaborazione con sito-app nato ormai da qualche anno a Roma.

Il Comune di Empoli diviene così ufficialmente istituzione attiva su questo sito web – o mediante un’app dedicata per smartphone o tablet – sarà possibile inoltrare segnalazioni all’amministrazione comunale, semplicemente inviando una foto del disservizio o del problema in attesa di soluzione.

Ogni foto è collocata automaticamente sulla mappa della città e viene inserita in una di queste categorie: rifiuti, vandalismo e incuria, dissesto stradale, zone verdi, segnaletica, affissioni abusive. Nello stesso tempo, dopo la moderazione dello staff di ‘Decoro Urbano’, la segnalazione passa all’amministrazione che può prenderla in carico e avviare l’iter per risolvere il problema.

La collaborazione con WEDU (WE -Noi- Decoro Urbano) avrà una sperimentazione di sei mesi. Un periodo in cui testare e migliorare un servizio già collaudato grazie a livello nazionale.

«Oggi vi presentiamo una novità già attiva da adesso: l'adozione da parte del Comune di Empoli di uno strumento utile a tutti i cittadini per segnalazioni che riguardano il decoro urbano». Così Brenda Barnini, sindaco del Comune di Empoli, ha avviato la presentazione «questa app è gratuita e aiuterà ad occuparci del decoro urbano. E’ rivolta a tutti coloro che vivono a Empoli, ma non solo i residenti, anche a chi vi lavora e a chi ci studia. L’obiettivo è rendere la cittadinanza partecipe nel quotidiano impegno dell’Amministrazione Comune sul fronte del decoro urbano. Ci sono varie categorie di problematiche come viabilità, abbandono dei rifiuti, il verde pubblico. È una opportunità per semplificare e moltiplicare le segnalazioni, utilizzando uno strumento che è molto in connessione e in linea coi nostri comportamenti. Siamo convinti - dichiara ancora il sindaco - che dalla cittadinanza attiva possa arrivare una grande mano per risolvere questo tipo di problemi, conoscendoli meglio grazie alle foto dei cittadini ‘sentinella’ e intervenendo con più sollecitudine. E’ un investimento a costo zero per il Comune per far prendere coscienza a tutti che le problematiche dei cittadini sono molteplici. 'WEDU' è un'altra opportunità per avere una visione a 360° della nostra città - conclude -».

All’incontro con la stampa locale ha partecipato anche il CEO di ‘WEDU’, Fabrizio Bottacchiari, in collegamento video conference da Roma.

Ha spiegato il funzionamento del sito e della corrispondente APP e la sua origine: «Nasce per favorire il dialogo tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni e per chiunque desideri contribuire alla cura della propria città, coinvolgendo i cittadini in maniera diretta, per tutelare al meglio il territorio. Si tratta di una grande banca dati che raccoglie segnalazioni, provenienti dall’intera superficie nazionale, relative al degrado urbano, permettendo alle amministrazioni pubbliche di monitorare il territorio e di comunicare le azioni di intervento. Empoli potrà costruire la sua banca dati di segnalazioni dei cittadini che il Comune prenderà in carica e poi risolverà. Sono visibili le segnalazioni recenti, quelle effettuate negli ultimi tre mesi. Ogni segnalazione verrà prima ‘moderata’ dal nostro staff che la valuterà conforme o non conforme all’argomento e anche nel contenuto».

Bottacchiari ha illustrato il sito, come funziona la registrazione: basta un indirizzo email e nome e cognome del segnalatore e si è già registrati. Consultare il sito web www.decorourbano.org è molto semplice e alla portata di tutti i cittadini.

BRENDA BARNINI RISPONDE AD ALTRE DOMANDE - «Restiamo nell'argomento degrado. Per riuscire a migliorare il nostro intervento, il contributo dei cittadini è prezioso. Un percorso più veloce lo avremo con 'decoro urbano' che è facile da utilizzare. La nostra è una lotta che ci vede impegnati fortemente e credo che siano importanti i percorsi di educazione civica. Penso a iniziative come Puliamo il mondo, perché tendono a far passare un messaggio che vede il cittadino contribuire al rispetto del proprio ambiente. Le telecamere in centro? Vengono certamente sfruttate appieno e riconosco che non raccontiamo di tutte gli abbandoni di rifiuti che riescono a individuare e sanzionare.

Sulla sicurezza è stata messa a punto una vera task force con tutte le forze dell’ordine dopo il mio incontro con il Questore di Firenze del 2 settembre scorso. Da quella giornata in poi qualche risultato lo si è visto, eccome. Grazie al lavoro di squadra di tutti, polizia municipale, polizia, carabinieri, sono arrivati risultati importanti e presto faremo un bilancio con i dati. Ora bisogna insistere per non far tornare quelle situazioni. Il lavoro non è finito. Sono però soddisfatta perché uno scatto è stato fatto. Ed i numeri sono davvero importanti».

Cantieri aperti - «Per quanto riguarda invece i lavori dei cantieri aperti in città e che apriranno. In via Roma adesso sono in corso gli interventi di Acque spa. In piazza della stazione stanno andando avanti quelli di riqualificazione da parte del Comune e saranno terminati in circa un mese. Per i lavori in piazza XXIV Luglio lo stesso. La scuola Pascoli? Siamo agli ultimi dettagli per la parte che riguarda la demolizione che è affidata alla ditta subappaltatrice.

Per la strada 429 la Regione Toscana ha fatto partire il VI Lotto da Brusciana a Empoli Centro, svincolo Fi-Pi-Li. Abbiamo riacceso con la Città Metropolitana l’illuminazione in quello stesso svincolo dopo 4 anni di attesa. La strada da via Piovola a Empoli Est vedrà l’appalto aggiudicato fra fine 2016 e inizio 2017. Tutto quello che doveva essere fatto, è stato fatto. Il nostro obiettivo del 2016 sta andando a buon fine. Partirà anche il cantiere della circonvallazione a sud, da Empoli Centro a Carraia».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Aveva sottratto il veicolo di una gelateria di San Casciano e nel giro di ore i carabinieri di Empoli e Scandicci lo hanno rintracciato a San Miniato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità