Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:EMPOLI11°18°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Cronaca domenica 26 settembre 2021 ore 11:04

Armi illegali, viola i domiciliari e va in carcere

pistola e caricatori
Foto d'archivio

Per l'uomo, 37 anni e residente nel Pisano, è stato disposto l'aggravamento della misura detentiva dopo che era più volte evaso da casa



FUCECCHIO — Ai domiciliari per detenzione illegale di armi e ricettazione era evaso più volte. Così per lui - 37 anni e residente nel Pisano ma domiciliato a Fucecchio - si sono aperte le porte del carcere. I carabinieri della stazione fucecchiese hanno dato esecuzione ieri alla misura di custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Pisa.

Si tratta di un aggravamento della misura disposta per il 37enne giunto a seguito delle investigazioni della stazione dei carabinieri di Fucecchio, dove l'uomo era agli arresti domiciliari. Nell'Ottobre 2020 l'uomo era stato arrestato dai carabinieri di San Miniato che lo avevano trovato in possesso di una pistola e del relativo munizionamento.

Arma e proiettili erano risultati provento di un furto in abitazione commesso in Lazio. Dopo un primo periodo trascorso in carcere, al 37enne erano stati concessi gli arresti domiciliari a Fucecchio. Tuttavia la violazione delle prescrizioni, documentata dai carabinieri durante i vari controlli, ha fatto nuovamente aprire per lui le porte del carcere.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, 79 anni, è deceduta in ospedale dove era arrivata ieri in codice rosso dopo la caduta da una spalletta mentre era in visita al borgo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS