Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:49 METEO:EMPOLI13°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
sabato 06 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, l'annuncio ufficiale: «Dopo due Festival così, non ci sarà un Ama-ter»

Attualità domenica 24 gennaio 2021 ore 15:47

"Covid sconfitto? Sarebbe un errore imperdonabile"

Il sindaco di Fucecchio e presidente della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa è intervenuto rivolgendo un appello ai concittadini



FUCECCHIO — I contagi stabili e la permanenza della Toscana in zona gialla sono dei segnali accolti con favore dalla popolazione ma il sindaco Alessio Spinelli, presidente della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa è intervenuto per frenare i facili entusiasmi.

"L'inizio delle vaccinazioni e la collocazione della Toscana in zona gialla potrebbero far pensare che il peggio è alle spalle e quindi indurre alcuni cittadini ad abbassare la guardia. Sarebbe un errore imperdonabile" queste le parole di Spinelli.

"E' vero che oggi con l'arrivo dei vaccini abbiamo nuove armi contro il Covid - dice Spinelli - ma la battaglia è ancora lunga e difficile e i principali alleati devono continuare ad essere la nostra coscienza e il nostro senso civico. Se allentiamo la presa adesso commettiamo un grave errore, è proprio questo il momento di stringere i denti. I numeri per adesso non hanno visto incrementi particolari ma il rischio è sempre dietro l'angolo, soprattutto se non si mantiene il distanziamento e non si seguono tutte le indicazioni igieniche. I controlli da parte delle forze dell'ordine ci sono ma non sono mai sufficienti, non possiamo tenere impegnata la polizia municipale solo sul controllo degli assembramenti. Il virus non si sconfigge giocando a guardie e ladri ma facendo appello alla propria coscienza. Anche in famiglia è importante molto parlare dei giusti comportamenti da tenere con i propri figli".

"La nostra regione - ha detto il sindaco - si sta dimostrando tra le più virtuose in questa fase e si è meritata di stare in zona gialla per alcune settimane consecutivamente ma proprio per questo motivo dobbiamo mantenere alta l'attenzione e osservare tutte le misure di sicurezza. Altrimenti rischiamo di far ripartire il contagio proprio come è accaduto in altre regioni che adesso si trovano a fare i conti con situazioni decisamente più preoccupanti".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità