Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:EMPOLI9°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
domenica 29 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il ministro Guido Crosetto canta Bella Ciao alla serata con Fiorello per il Bambino Gesù

Cronaca giovedì 01 dicembre 2022 ore 10:56

Sul terreno trovano 25 vetture fatte a pezzi

Sono stati sequestrati i veicoli e l'intera area di deposito, il titolare dell'impresa è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti speciali



GAMBASSI TERME — Auto abbandonate e prive di pezzi sono state rinvenute all'interno di un campo dai carabinieri forestali che hanno sequestrato i veicoli e l'area. Il titolare della ditta è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi; abbandono e deposito incontrollato di rifiuti e attività illecita di gestione di veicoli fuori uso e dei rifiuti costituiti dai relativi componenti.

Sono stati i carabinieri di Gambassi Terme a segnalare un deposito di veicoli e parti di essi ai militari della Forestale di Empoli che hanno effettuato un controllo, con il personale del NIPAAF del Gruppo Forestale di Firenze. Dalle verifiche sarebbe emerso che tutti i veicoli depositati erano qualificabili quali rifiuti poiché mancanti di parti essenziali per il funzionamento, gravemente danneggiati e non idonei alla circolazione. Inoltre gli automezzi erano tutti giacenti direttamente su suolo nudo, privo di impermeabilizzazione, e di sistema di raccolta delle acque meteoriche. I ricambi e le parti di veicoli si trovavano depositati sul fondo e all’interno di un capannone, alcuni erano accatastati per tipologia. In particolare è stato possibile verificare che, all’interno del capannone, vi erano diverse taniche ed altri contenitori pieni di olio motore esausto. All’esterno giacenti sul suolo, vi erano batterie smontate e blocchi motore non bonificati. Erano inoltre presenti attrezzi vari verosimilmente utilizzati per lo smontaggio delle varie componenti dei veicoli. 

Il titolare d’impresa non avrebbe nessuna autorizzazione per la gestione dei rifiuti, non poteva qualificarsi quale autodemolitore e non è iscritto alle liste delle autocarrozzerie di cui alla Legge 122/97. Per quanto riscontrato i militari hanno sequestrato i 25 veicoli tutti classificabili quali rifiuti speciali pericolosi, di tutte le parti di ricambio depositate sul fondo, delle attrezzature ivi detenute e di varia documentazione relativa ai veicoli. Sequestrata anche l'area di circa 1400 metri quadrati e un carroattrezzi intestato al responsabile della ditta, con il quale trasportava i veicoli fuori uso. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco l'elenco dei prezzi del carburante in provincia di Firenze. Comune per comune gli impianti più economici dove fare rifornimento.
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità