Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:58 METEO:EMPOLI10°20°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
giovedì 06 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Spettacoli lunedì 21 settembre 2015 ore 15:40

Un grande cartellone al Teatro del Popolo

Stagione di eccellenze: Servillo, Solfrizzi, Bentivoglio e Finocchiaro. Prezzi invariati per abbonamenti e biglietti, sconti per i giovani e soci Coop



CASTELFIORENTINO — Grandi artisti, grandi produzioni e un cartellone ricco di eventi che ci accompagnerà fino a maggio 2016, nel segno della migliore tradizionale culturale.

La stagione del Teatro del Popolo s'inaugura giovedì 22 ottobre con lo spettacolo Sarto per signora di Georges Feydeau interpretato da Emilio Solfrizzi e prosegue fino a maggio con le migliori produzioni del teatro italiano. Si compone così un cartellone di 51 spettacoli che gli spettatori potranno scegliere di seguire interamente o personalizzare in una delle tre formule e pacchetti di abbonamento approfittando delle promozioni attive quest’anno.

Grandi protagonisti per grandi spettacoli tra tradizione e innovazione attraverseranno la stagione: il già citato Emilio Solfrizzi, che segnerà il debutto della stagione di prosa, poi Alessandro Benvenuti, Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese, Sergio Rubini, Toni Servillo, Angela Finocchiaro, Mario Perrotta, Antonella Questa, Giuliana Musso, Marta Cuscunà, Paolo Hendel, Andrea Scanzi, Giulio Casale e Bobo Rondelli.

Un elenco di nomi di primissimo piano, spettacoli per tutti i tipi di pubblici, un’offerta straordinaria per un teatro di piccole dimensioni, ma dalle grandi aspirazioni, con una stagione teatrale promossa dalla Fondazione Teatro del Popolo, dal Comune di Castelfiorentino, dalla Banca di Credito Cooperativo di Cambiano e realizzata per la parte relativa alla prosa dalla Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Un grande cartellone che risponde alle esigenze del territorio attraverso spettacoli scelti fra le migliori proposte del panorama teatrale nazionale di questa stagione; spettacoli che proseguono nel solco della tradizione senza rinunciare al linguaggio della contemporaneità. Il risultato straordinario di quindicimila presenze della passata stagione è un record, ma anche uno stimolo a migliorare, grazie anche alla qualità degli spettacoli nel cartellone 2015-2016.

"l Teatro del Popolo - dichiara Enrico Sostegni, consigliere regionale - è uno stupendo recupero fatto negli anni scorsi, un recupero che ha portato a risultati straordinari. Il cartellone per qualità e quantità è paragonabile a quello di grandi città,con potenziali anche superiori a quelli che si potrebbero pensare per Castelfiorentino. E sono particolarmente felice del fatto che la stagione venga portata avanti anche il contributo della Regione Toscana".

"Il teatro è uno dei punti dell’eccellenza castellana - afferma Alessio Falorni, sindaco di Castelfiorentino -. E’ un punto di riferimento per tutto il territorio e lo sforzo dell’amministrazione, in collaborazione con la Banca di credito cooperativo di Cambiano, è quello di aiutare a dar vita un cartellone di assoluta qualità. Questo per noi è un investimento, la cultura è un attrattore di investimenti che può portare crescita e sviluppo per tutta la comunità e intorno a questo abbiamo costruito un sistema economico di grande importante proprio con la Fondazione del Teatro".

Aggiunge Maria Cristina Giglioli: "L’aspettativa è alta c’è molta attesa e la viviamo con grande passione. Questo teatro è un grande impegno che è diventato un punto di socialità, come è dimostrato dai partner che abbiamo trovato in questo percorso".

"Da anni lavoriamo, come Fondazione insieme al Teatro e a una amministrazione che mostra a tal riguardo particolare impegno e sensibilità. Anche perché spazi meravigliosi come quelli del Teatro del Popolo non avrebbero senso se non li rendessimo vivi con cartelloni come questo, cartelloni che hanno realizzato un rapporto straordinario tra il teatro stesso e gli spettatori" sottolinea la presidente di Fondazione Toscana Spettacolo Beatrice Magnolfi.

"Presentiamo ancora una volta una stagione di grande livello artistico, con nomi importanti, spettacoli originali ed una gamma di proposte davvero ampia. Il Teatro del Popolo rappresenta una straordinaria potenzialità per tutta la Toscana ed il valore della stagione che presentiamo lo dimostra.Tra le curiosità segnaliamo che sia Solfrizzi che Benvenuti resteranno in teatro per tutta la settimana precedente il debutto, questo darà l’occasione di incontrarli e di organizzare iniziative che facciano entrare ancora di più dentro il teatro. L’invito-  dice Vania Pucci, direttrice artistica del teatro - che faccio è quello di informarsi sulla stagione, scegliere le formule per abbonamenti e biglietti che ritenete più opportune, ricordando le agevolazioni per chi ha perso il lavoro, per i cassaintegrati e per gli under 26: sarà un’altra stagione di grande divertimento, venite a goderla con noi".

Paolo Regini, presidente Banca di Credito Cooperativo di Cambiano: "Siamo favorevolmente colpiti dall’attenzione, che da subito, c’è stata per questo teatro. Grazie alla buona direzione e all’offerta di alta qualità, oltre al contributo degli Amici del Teatro, 14 soggetti privati che da anni aiutano il teatro, questo luogo è diventato una vera e propria istituzione culturale di Castelfiorentino e non solo".

La sezione Lirica e musica si apre venerdì 11 dicembre con l’Orchestra di Grosseto in Sinfonie di arie di Mascagni e Cavalleria Rusticana; martedì 22 dicembre Concerto gospel; venerdì 1 gennaio Concerto di Capodanno; mercoledì 6 gennaio Concerto degli allievi della scuola di musica di Castelfiorentino; sabato 13 febbraio l’ORT Orchestra della Toscana presenta Concerto di carnevale, direttore Timothy Brock; domenica 20 marzo gli Ottoni del Maggio musicale fiorentino in Ottoni all’opera; la rassegna si chiude domenica 8 maggio con Per Aida della Filamornica G.Verdi di Castelfiorentino.

La rassegna Tra musica e parolegiovedì 5 novembre vedrà Andrea Scanzi e Giulio Casale protagonisti deLe cattive strade, uno spettacoloche ripercorre la carriera di Fabrizio de Andrè.

In collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo il 29 gennaio sarà invece il livornese Bobo Rondelli a raccontare un altro grande cantautore nello spettacolo Ciampi ve lo faccio vedere io.

Per la sezione La nostra storia-Teatro civile sabato 31 ottobre in scena il CO.RE e Prima materia con Per tre soldi interpretata dagli ospiti delle case di riposo del Circondario; mercoledì 27 gennaio con doppia replica, alle 10 e alle 21, Tornando a casa una produzione della compagnia Giallo Mare Minimal Teatro nell’ambito del “Progetto memoria” che prosegue dopo i successi di Lezioni di geografia, Come eravamo e Adesso sono nel vento.

Il 16 marzo Mario Perrotta presenterà il suo ultimo spettacolo Milite ignoto, mentre il 31 marzo Wonder Woman un reading su donne, denaro e super poteri con Antonella Questa, Giuliana Musso e Marta Cuscunà.

Non mancheranno gli spettacoli in vernacolo toscano con Made in Toscana el’attenzione alla produzione amatoriale del territorio con gli spettacoli della sezione Castelfiorentino in scena.

Come sempre spazio anche per i più piccoli con la rassegna pomeridiana domenicale Su il sipario e Stasera pago io!, che invece prevede spettacoli il venerdì in orario serale.

In programma a primavera (16-17-18 marzo) la sesta edizione del Teatro fra le generazioni, cantiere di teatro per le nuove generazioni, che prevede spettacoli, performance, incontri e realizzato grazie alla collaborazione con Regione Toscana e Fondazione Toscana Spettacolo.

La sera di San Silvestro a Paolo Hendel e al suo personaggio Carcarlo Pravettoni il compito di far divertire il pubblico con lo spettacolo Come truffare il prossimo e vivere felici a seguirespumante, panettone e balli in collaborazionecon il Caffè del Teatro.

Il cinema. Ha ripreso da martedì 15 settembre la programmazione del cineMario Monicelli presso il Ridotto del Teatro del Popolo (piazza Gramsci 77), che grazie alla Fondazione Teatro del Popolo, con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano e del Comune di Castelfiorentino, ha riportato a Castelfiorentino una vera e propria sala cinematografica. Dopo l’esordio stagionale con Youth di Paolo Sorrentino, da domani 18 settembre a lunedì 21 in programma Minions .

La formazione. La formazione è uno dei punti cardine del programma. Giallo Mare Minimal Teatro è agenzia formativa accreditata presso la Regione Toscana, i docenti e conduttori dei corsi sono professionisti di provata esperienza, competenza e professionalità. I laboratori teatrali saranno dedicati a ragazzi dai 7 ai 10 anni, ad adolescenti dagli 11 ai 16 anni e agli adulti dai 17 anni. I corsi si terranno presso il Ridotto del Teatro del Popolo. Docenti dei corsi Rossella Parrucci (ragazzi) e Maria Teresa Delogu (adolescenti e adulti).

La Residenza. Il Teatro del Popolo è uno dei poli di attività della residenza teatrale diffusa di Giallo Mare Minimal Teatro, esperienza riconosciuta e sostenuta dalla Regione Toscana con un progetto triennale fino al 2015. La Residenza prevede una concreta collaborazione con i comuni di Castelfiorentino, Empoli, Santa Croce sull’Arno, Vinci e l'Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa. L’attività della residenza prevede un'intensa attività di formazione teatrale rivolta a bambini adolescenti ed adulti in collaborazione anche con gli istituti scolastici, oltre al cantiere nazionale Teatro fra Le generazioni e il progetto Scritti per la Scena_Contemporaneamente con una forte attenzione alla drammaturgia contemporanea.

Conferme e novità della stagione. Confermata anche per questa stagione la Card arcobaleno, una sorta di mini abbonamento, che comprende cinque spettacoli: Provando..dobbiamo parlare; Toni Servillo legge Napoli; Calendar girls; Milite ignoto e Wonder woman. Il prezzo della card sarà di 60 euro.

Novità della stagione #vado a teatro, iniziativa, in collaborazione con Unicoop Firenze, che permette ai giovani under 26 di ottenere biglietti a titolo gratuito in cambio di una recensione scritta dello spettacolo a cui assisteranno da postare sul profilo Facebook del teatro. Sarà inoltre possibile partecipare al progetto Casa Teatro, rivolto ai giovani che vogliono approfondire le notizie sugli spettacoli, sugli autori, sugli attori, sulla messa in scena; il progetto si svilupperà tramite incontri gratuiti di formazione/informazione abbinati alla visione degli spettacoli in programma.

I prezz. Invariati i prezzi degli abbonamenti della prosa: platea e palchi 6/11 1° e 2° ordine € 120, ridotti

€ 108; abbonamenti rimanenti palchi 1° 2° e palchi 3° ordine € 108, ridotti € 96. Anche per i biglietti è stato mantenuto lo stesso prezzo della passata stagione: platea e palchi 6/11 1° e 2° ordine € 20, ridotti € 18; rimanenti palchi 1° 2° e palchi 3° ordine € 18, ridotti € 16; loggione € 8. 1 € per il diritto di prevendita.

Per la sezione Lirica e musica abbonamento a 5 spettacoli 65 € per platea e palchi6/11 1°e2° ordine; 62 € rimanenti palchi 1° e2° ordine e palchi terzo ordine: prezzi dei biglietti per l’opera lirica di Mascagni platea e palchi 6/11 1°e2° ordine 30 €, ridotto 28€; rimanenti palchi 1°e2° ordine e plachi 3° ordine 28€, ridotto 26€, loggione 12€; concerto Ottoni all’opera e Per Aida posto unico 10 €; loggione 8 €; concerti dell’Ort e Gospel platea e palchi 6/11 1°e 2° ordine 20 €, ridotto 18€, rimanenti palchi 1°e 2° ordine e palchi 3° ordine 18€, ridotto 16€, loggione 8€; concerto di Capodanno posto unico 5€.

Spettacolo dell’ultimo dell’anno platea e palchi 6/11 1°e2° ordine 30€; rimanenti palchi 1°e 2° ordine e palchi 3° ordine 26€; loggione 12€.

Per la rassegna Su il sipario biglietto singolo spettacolo 5 euro, abbonamento a cinque spettacoli 22€; per Stasera pago io! posto unico per i bambini 5€, adulti con fantassegno (contrassegno gratuito). Per la sezione Tra musica e parole biglietto unico 12€, loggione 8€; le rassegne La nostra storia-Teatro civile e Made in Toscana biglietto unico 10€, loggione 8€; Castelfiorentino in scena biglietto unico 8€.

La campagna abbonamenti e prevendite. Si potranno sottoscrivere gli abbonamenti alla stagione di prosa, musica e teatro ragazzi presso la biglietteria del teatro (piazza Gramsci 80, Castelfiorentino, tel. 0571 633482), con queste modalità: esercizio del diritto di prelazione per il rinnovo degli abbonamenti: martedì 22, mercoledì 23, giovedì 24 settembre dalle 17 alle 19.

Da sabato 26 settembre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti per la prosa, la musica e per il teatro ragazzi e acquistare la Card arcobaleno. La biglietteria sarà aperta sabato 26 settembre e sabato 3 ottobre dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19, martedì 29 settembre giovedì 1 ottobre, martedì 6 e giovedì 8 ottobre dalle 17 alle 19.

La prevendita dei biglietti per i singoli spettacoli è prevista a partire da sabato 10 ottobre presso la biglietteria del teatro (dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19) e continuerà tutti i martedì e giovedì (ore 17-19) e il sabato (ore 9-12 e 16-19).

La prevendita sarà effettuata, oltre che alla biglietteria del teatro, anche presso Discofollia, via del Gelsomino, 45 a Empoli, telefono 0571 710746 (orario negozio).

Le promozioni

Per le rassegne Made in Toscana, Castelfiorentino in scena e La nostra storia-Teatro civile si conferma l’ingresso gratuito per disoccupati, lavoratori cassaintegrati e in mobilità. Il biglietto gratuito verrà consegnato dietro presentazione della certificazione rilasciata dal Centro per l'impiego di Castelfiorentino. Gli studenti delle scuole superiori di Castelfiorentino avranno un biglietto omaggio ogni 4 acquistati.

Per i giovani under 30 in possesso della Carta giovani sconti del 10 per cento su tutti i biglietti.

Sono previste riduzioni per i soci Coop per le rassegne Su il sipario (domenicali), La nostra storia-Teatro civile, Made in Toscana e Castelfiorentino in scena.

Riduzioni riservate agli under 26 e gli over 65 anni, a portatori di handicap o a soggetti con invalidità riconosciute. Per ottenere la riduzione occorre presentare opportuna documentazione.

Le riduzioni non sono cumulabili.

Il programma della stagione e tutte le informazioni sono disponibili sui siti www.teatrocastelfiorentino.it e www.giallomare.it.

Per informazioni Teatro del Popolo 0571 633482 o Giallo Mare Minimal Teatro 0571 81629.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gli ispettori e la polizia municipale sono intervenuti a seguito della segnalazione dei cittadini che hanno notato la discarica lungo la strada
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità