comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:05 METEO:EMPOLI12°  QuiNews.net
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
lunedì 23 novembre 2020
corriere tv
Genovese, la 18enne vittima degli abusi: «Ho subito una violenza sessuale da più persone...una era sicuramente Genovese»

Attualità venerdì 02 ottobre 2015 ore 17:30

Via Francigena, il fascino del Medioevo

Sabato 3 e domenica 4 a Castelnuovo d’Elsa, festival di tradizioni, leggende, musici e poeti con un calendario di escursioni a piedi, cavallo e bici



CASTELFIORENTINO — Il fascino irresistibile del Medioevo, con le sue leggende, i costumi, i sapori, le tradizioni. Ma anche un viaggio nel cuore della Toscana centrale, con il paesaggio e i personaggi: musici, menestrelli e poeti, in grado di far rivivere la “toscanità” più irriverente, ironica, mordace. Sabato 3 e domenica 4 ottobre, nella frazione collinare di Castelnuovo d’Elsa, fine settimana imperdibile con “La Via Francigena. Il cammino di Sigerico”, che dopo il successo al Fuori Expo di Milano ritrova nel piccolo borgo e nel paesaggio collinare di Castelnuovo il palcoscenico naturale per una serie di rievocazioni storiche e un ricco calendario di escursioni (a piedi, in bicicletta e a cavallo), che condurranno il visitatore a rivivere una magica atmosfera d’altri tempi e a riscoprire l’antico tracciato, in passato attraversato dai pellegrini che desideravano raggiungere Roma, capitale della cristianità.

Il programma della manifestazione – che gode del patrocinio della Regione, della Città Metropolitana, dell’Unione dei Comuni e di ben 13 Comuni toscani (tra cui Castelfiorentino, mentre sponsor è la Banca di Cambiano) - è stato illustrato questa mattina a Castelnuovo dall’Assessore alla Cultura, Claudia Centi, e da alcuni rappresentanti delle numerose associazioni che, ogni anno, conferiscono al festival la sua specifica identità: Nicola Pannocchi (Associazione GAT- Gruppo Amici del Teatro di Castelnuovo d’Elsa) Renzo Pistolesi e Graziella Giannelli (Polisportiva I’Giglio), Mauro Corsi e Renzo Boschini (Anthos), Ottavo Iacomelli (Comitato Festaiolo di Castelnuovo).

Come hanno ricordato i presenti, il festival sulla “Via Francigena” mantiene inalterata questa virtuosa combinazione tra la vocazione del viandante, che riveste peraltro anche un alto valore ambientale, e la suggestiva cornice degli spettacoli e delle performances teatrali, che si svolgono in massima parte all’interno del borgo di Castelnuovo e che quest’anno vengono ulteriormente potenziate grazie allo spettacolo di apertura “Anch’io camminavo la Francigena”, versione Fuori Expo (sabato 3 ottobre, alle 17.15 Cappella Madonna della Tosse). Lo spettacolo, performance esilarante sulla “toscanità”, il suo linguaggio colorito e le sue tradizioni gastronomiche, è inserito all’interno di una delle numerose escursioni programmate tra sabato e domenica (la partenza delle escursioni trekking di sabato è al Museo Be.Go.), con una serie di itinerari appositamente studiati per gli appassionati di trekking, di bicicletta, mountain bike e cavallo, per assaporare appieno la bellezza del paesaggio e riscoprire il valore del patrimonio storico artistico del territorio, rappresentato da Pievi millenarie, Tabernacoli, Chiese, Musei.

Nella serata di sabato (dopo la cena “alla mensa del pellegrino”) “Notte teatrale” nel borgo di Castelnuovo che per l’occasione si trasformerà nel “paese del bengodi”. Un progetto teatrale articolato in cinque diverse postazioni, nel quale i visitatori saranno letteralmente immersi in un percorso surreale, alternando novelle beffarde, contese rusticane, scene da matrimonio modioevale con il tanto temuto “Jus Primae noctis”, ovvero il diritto del signore di trascorrere la prima notte di nozze con la moglie del servo della gleba.

Domenica 4 ottobre un programma ancora più ricco di escursioni, con ben 3 itinerari trekking, 2 di bicicletta, 1 in mountain bike e 1 a cavallo e – dopo il pranzo “alla mensa del pellegrino”, pomeriggio a Castelnuovo con una serie di azioni teatrali all’interno del borgo, il mercatino medioevale di artigianato e prodotti tipici (quest’ultimo dalle 9), un “laboratorio medioevale” per la gioia di tutti i bambini e il gran finale alle 16.30 con la sfilata in costume e un’esibizione di giochi storici (organizzazione a cura del Gat).

"Partecipare a manifestazioni che soddisfino le aspettative e le curiosità di tutti coloro che sono attenti alle molteplici valenze del nostro territorio - sottolinea Paolo Regini, presidente della Banca di Cambiano - è una delle missioni della Banca".

 "Questa iniziativa - aggiunge Francesco Bosio, direttore generale - così ricca e variegata nelle proposte, è sicuramente un canale utilissimo per far conoscere o approfondire il patrimonio di paesaggi, storia e arte lungo la Via Francigena, in particolare quella porzione che attraversa la Toscana e, in particolare, la nostra zona. Un percorso virtuoso dove cultura ed economia del territorio si incontrano e fanno sistema".

“La via Francigena – osserva Claudia Centi – riveste per l’amministrazione comunale un grande valore strategico per lo sviluppo del turismo, ed è per questo che rinnova ogni anno il suo impegno per arricchire di nuovi spunti questa manifestazione, tesa a valorizzare l’antico tracciato, che ha trovato proprio nelle ultime settimane ulteriore motivo di richiamo e di forte interesse al Fuori Expo di Milano, grazie alle numerose iniziative promosse dai Comuni della Valdelsa Senese e Fiorentina (tra cui il nostro). Ringrazio pertanto tutte le associazioni per l’impegno e il lavoro di squadra che hanno saputo dimostrare anche nell’organizzazione di questa edizione, unitamente alla Banca di Cambiano per il suo contributo. Nel frattempo, l’azione dell’Amministrazione Comunale prosegue su altri fronti: colgo anzi l’occasione per annunciare che è ormai imminente, da parte della Regione, il riconoscimento del nostro tratto nella rete escursionistica toscana”.

L’ingresso agli spettacoli e la partecipazione alle escursioni è gratuita.

Si ricorda che la partecipazione alle escursioni e agli spettacoli sono oltre modo agevolate da un servizio navetta. Per le prenotazioni alla cena del sabato e/o il pranzo della domenica: 339.4716333. Per partecipare alle escursioni: trekking 348.0422373, bicicletta e mountain bike 334.3779723, cavallo 345.2166403. Per ulteriori informazioni si prega di consultare il programma integrale sul sito del Comune di Castelfiorentino: www.comune.castelfiorentino.fi.it e la pagina facebook del Comune.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità