QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
EMPOLI
Oggi 16°16° 
Domani 14°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News empolese, Cronaca, Sport, Notizie Locali empolese
martedì 22 ottobre 2019

Attualità venerdì 30 settembre 2016 ore 12:15

Un riconoscimento per Lapo Londi

L’appuntamento di ieri sera è stato anche l’occasione per salutare la dirigente scolastica Gloria Bernardi, andata in pensione



MONTELUPO FIORENTINO — Quella tenutasi ieri sera è stata una seduta del Consiglio Comunale un po’ fuori dall’ordinario.

In apertura, infatti, sono state ospitate due persone, che in modo diverso hanno un valore per la comunità.

Ieri, infatti, il sindaco e tutta l’assemblea ha applaudito Lapo Londi, il giovane montelupino che nel mese di agosto si è aggiudicato il titolo mondiale di canottaggio.

Nato e cresciuto nella città della ceramica, ha coltivato e coltiva la passione per lo sport nella Società Canottieri Limite, unendo idealmente i due paesi che si trovano dal lato opposto dell’Arno. È così che ieri sera era presente anche il sindaco di Capraia e Limite, Alessandro Giunti assieme a Filippo Busoni, presidente della società canottieri.

«“A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato” ha affermato qualche tempo fa Nelson Mandela. E voglio proporvi questa citazione perché mi piace pensare a Lapo come a un giovane sognatore che giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, ha costruito la strada che lo ha portato alla vittoria del titolo mondiale.

In questo senso gli sport, soprattutto quelli che richiedono fatica e suscitano poco clamore, hanno molto da insegnare a tutti noi e in particolare ai ragazzi più giovani.

Per raggiungere un obiettivo importante è necessario avere la velleità del sognatore, ma anche perseveranza, dedizione e impegno. È necessario sudare e ambire alla conquista del traguardo.

Lapo è un ragazzo di Montelupo come tanti, che ha ottenuto un risultato come pochi», ha affermato Paolo Masetti nel consegnare allo sportivo una targa in ceramica.

Dopo Lapo Londi il Consiglio Comunale ha reso omaggio per l’impegno svolto nei confronti della comunità di Montelupo a Gloria Bernardi, per anni dirigente dell’Istituto Comprensivo, andata in pensione il 1 settembre 2016.

«Un insegnante competente e appassionato può essere l’elemento che fa la differenza in una persona. Così come una dirigente competente, flessibile e dedita al suo lavoro può essere l’elemento che fa la differenze per un’intera comunità. In questi pochi anni di collaborazione ho potuto apprezzare queste doti in Gloria Bernardi. La sua determinazione e la sua competenza hanno fatto della scuola di Montelupo un esempio a livello nazionale. L’incontro in Consiglio Comunale non è un rituale canonico, ma un modo autentico per esprimere anche in un contesto istituzionale un ringraziamento sentito da parte mia e della comunità che rappresento», così il sindaco Masetti ha dimostrato l’apprezzamento per l’operato della ex dirigente.

Tanti i risultati ottenuti negli anni in cui ha diretto l’istituto di Montelupo. Di seguito solo alcuni esempi.

La scuola 2.0 in cui l’innovazione tecnologica è divenuta parte integrante del processo di apprendimento e ne ha persino mutato l’approccio. Il nostro istituto è entrato a far parte di progetti europei e scambi internazionali.

Una particolare sensibilità dimostrata nei confronti di tematiche sociali, storiche e ambientali.

La stretta collaborazione con l’amministrazione precedente per la realizzazione del nuovo complesso Margherita Hack, nata e pensata a misura di bambino; progettata assieme ai bambini, alle insegnanti, la personale scolastico.

Un’esperienza quest’ultima ricordata anche da Luca Rovai, assessore all’istruzione fino al 2014 e dall’ex sindaco Rossana Mori.

Ieri sera è stata presentata al Consiglio anche Barbara Zari, che ha preso il posto di Gloria Bernardi, alla quale il sindaco ha augurato buon lavoro, con l’auspicio di proseguire sul solco tracciato in questi anni, all’insegna della massima collaborazione.

Allego due immagini, segue altro comunicato stampa relativo agli altri punti all'ordine del giorno affontati in consiglio comunale



Tag

Myrta Merlino a Matteo Salvini: «Le offro una camomilla...», «Solo se non è zuccherata, sennò la tassano»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Lavoro

Cronaca

Cronaca